Ma le scuole di scrittura… a che servono? – I dubbi dello scrittore #7

Più spesso troviamo questa domanda nella forma affermativa: «Le scuole di scrittura non servono». Chi lo dice chiarisce poi che il motivo è molto semplice: il talento non può essere insegnato. Per qualche motivo, la pretesa è sempre la stessa: si vuole trattare la scrittura in maniera diversa da tutte le altre arti.

Tutte le arti si insegnano, dalla pittura alla musica, e nessuno si sogna di dire che le Accademie e i Conservatori non servano a niente. (Allo stesso modo tutta l’arte, storicamente e ancora oggi, si è sempre venduta, ma si pretende che la narrativa non abbia prezzo e non debba essere venduta, ma questo è un altro discorso). Perché la scrittura dovrebbe fare eccezione?

Leggi tutto “Ma le scuole di scrittura… a che servono? – I dubbi dello scrittore #7”

CHIUSO – Laboratorio di scrittura creativa “Un’ascia per il mare ghiacciato” – giugno 2021

Docente: Paolo Calabrò
Ore totali: 10
Didattica: a distanza, via Google Meet
Prerequisiti: nessuno
Periodo: tutti i mercoledì del mese di giugno, dalle 18:00 alle 20:00
Costo: 49 euro IVA inclusa

È possibile iscriversi inviando una mail all’indirizzo seminari@ilprato.com.

Laboratorio mensile dedicato alla scrittura creativa: scrivere, revisionare, esercitarsi, discutere collettivamente: tutti i mercoledì, dalle 18 alle 20. Vieni a scrivere con noi!

Attività principali:

  • Scrittura e revisione dei testi
  • Esercitazioni e verifiche collettive
  • Risoluzione dei problemi
  • Chiarimenti teorici
  • Sperimentazione di tecniche anche su richiesta dei partecipanti
  • Approfondimento pratico di aspetti specifici (i dialoghi, l’ambientazione, il ritmo…)
  • Q&A continuo su tutti gli argomenti della scrittura creativa

Per qualsiasi informazione, puoi scriverci compilando il form qui accanto (o in fondo alla pagina). Oppure, consulta le FAQ.

Leggi tutto “CHIUSO – Laboratorio di scrittura creativa “Un’ascia per il mare ghiacciato” – giugno 2021″

Le investigazioni private. Guida operativa, di Alberto Paoletti e Gianpaolo Luzzi – recensioni #4

La figura dell’investigatore privato è soggiogata dall’immagine che la narrativa e il cinema hanno stereotipato e reso celebre: quella di un uomo che se ne va in giro in abito scuro e cappello, che si muove spesso ai limiti della legalità (se non oltre) e che si apposta sempre in auto con un socio a cui, con l’occasione, elargisce consigli di mestiere e lezioni di vita.

Leggi tutto “Le investigazioni private. Guida operativa, di Alberto Paoletti e Gianpaolo Luzzi – recensioni #4”

Il problema del talento – I dubbi dello scrittore #6

Scrivi, rileggi, riscrivi. Fa schifo. Concludi: non ho talento. Ti sbagli. Non che non faccia schifo, eh: su quello hai ragione. Sei alle prime armi, è ovvio. Scrittori si diventa, come ogni cosa: tutto si impara. Puoi essere più o meno portato, ma poi è l’apprendistato a fare la differenza. E il talento? Il talento è una cosa che non può essere rilevata intrinsecamente: ti accorgi che c’è solo q8uando lo vedi all’opera. Ecco perché è sciocco soffermarsi sul “ce l’ho, non ce l’ho”: se non ci provi (e non lo fai nella maniera giusta)… non lo saprai mai.

Il dato di fatto reale, tangibile, che puoi osservare direttamente nella tua scrittura è che se leggi, studi, frequenti corsi, ti eserciti… poi scrivi poi meglio. Che significa? Significa che il talento sta finalmente venendo fuori? Il talento è il talento. Quella che sta crescendo è la tua abilità di scrittore, che è tecnica per il 99% e talento (o ispirazione) per il restante 1%.

Leggi tutto “Il problema del talento – I dubbi dello scrittore #6”

CHIUSO – Laboratorio di scrittura creativa “Un’ascia per il mare ghiacciato” – maggio 2021

Docente: Paolo Calabrò
Ore totali: 8
Didattica: a distanza, via Google Meet
Prerequisiti: nessuno
Periodo: tutti i mercoledì del mese di maggio, dalle 18:00 alle 20:00
Costo: 49 euro IVA inclusa

È possibile iscriversi inviando una mail all’indirizzo seminari@ilprato.com.

Laboratorio mensile dedicato alla scrittura creativa: scrivere, revisionare, esercitarsi, discutere collettivamente: tutti i mercoledì, dalle 18 alle 20. Vieni a scrivere con noi!

Attività principali:

  • Scrittura e revisione dei testi
  • Esercitazioni e verifiche collettive
  • Risoluzione dei problemi
  • Chiarimenti teorici
  • Sperimentazione di tecniche anche su richiesta dei partecipanti
  • Approfondimento pratico di aspetti specifici (i dialoghi, l’ambientazione, il ritmo…)
  • Q&A continuo su tutti gli argomenti della scrittura creativa

Per qualsiasi informazione, puoi scriverci compilando il form qui accanto (o in fondo alla pagina). Oppure, consulta le FAQ.

Leggi tutto “CHIUSO – Laboratorio di scrittura creativa “Un’ascia per il mare ghiacciato” – maggio 2021″

I grandi del passato non frequentavano scuole di scrittura. Perché dovrei farlo io? – I dubbi dello scrittore #5

È vero: all’epoca, scuole di scrittura non ce n’erano. Tempi duri, toccava far tutto da soli. Eppure si scriveva; e capolavori, eh, mica robetta. Quindi, l’obiezione sembra sensata. Se loro l’hanno fatto…

Il punto è che, con tutto il rispetto, potresti non essere il nuovo Tolstoj. E, nonostante tanti sforzi, potresti accorgerti che quello che scrivi è proprio robetta. Magari a te piace pure, ma agli altri ahimé… proprio no. Così gli editori rifiutano i tuoi scritti, tu imprechi e autopubblichi il romanzo. A quel punto, i lettori non lo comprano. Tu imprechi, ti lamenti che i lettori non capiscono niente, ti convinci di essere un genio incompreso, e continui a scrivere.

Leggi tutto “I grandi del passato non frequentavano scuole di scrittura. Perché dovrei farlo io? – I dubbi dello scrittore #5”

Minuti contati – di Michela Santini

Una folla è radunata attorno a un furgone con il muso schiacciato e il parabrezza distrutto. Un bisogno l’attrae, e in un attimo, Patty emerge davanti alle lamiere contorte di un’auto. Al suo fianco solo facce sgomente, e dietro curiosi che premono per guardare. Qualcuno piange. Un uomo sanguinante è steso sul marciapiede, un’anziana parla con Dio.

«Avete chiamato l’ambulanza?» urla qualcuno.

«Serviranno i vigili del fuoco per estrarre il corpo!» commenta un anziano.

«Quale corpo?» domanda Patty. Nessuno risponde.

Un tizio brufoloso parla al telefono: «L’auto è irriconoscibile».

«È una Cinquecento crema» interviene Patty. Lui si volta: «Come ha detto?»

«Non ho parlato» dice un anziano calvo. Lui gli lancia uno sguardo ombroso.

«Sono stata io» insiste Patty.

Leggi tutto “Minuti contati – di Michela Santini”

Delitti e castighi, di Michele Frisia – recensioni #1

Un carabiniere può essere “commissario”? È vero che un uomo, raggiunto da un proiettile, fa una salto all’indietro come se fosse stato investito da un cinghiale in corsa, come si vede nei film? Chi è il “sostituto procuratore”? Che cosa intendono i poliziotti quando dicono che l’appostamento verrà eseguito in una “balena”? Si può sequestrare una persona senza farsi neanche un giorni di carcere? Che differenza c’è fra ingiuria, calunnia e diffamazione?

Leggi tutto “Delitti e castighi, di Michele Frisia – recensioni #1”